Diete e benessere

Peperoncino rosso: la spezia che ha vinto il premio Nobel

Fu il medico ungherese Albert Szent Giörgyi a ricevere il Premio Nobel per la Fisiologia e la Medicina nel 1937 per avere isolato la vitamina C dal peperoncino.

peperoncino

Frutto della pianta Caspicum annuum, il peperoncino è una spezia nota per la sua piccantezza. Originaria del continente americano, fu portata in Europa da Cristoforo Colombo dopo il suo secondo viaggio nel Nuovo Mondo.

L’unità di misura per il piccante

In natura esistono più di 3.000 varietà di peperoncino, da quelle più dolci a quelle più piccanti. La piccantezza del frutto, che dipende dalla quantità di capsaicina contenuta, un alcaloide naturale, si misura attraverso la scala di Scoville. Fu, infatti, il chimico americano W.Scoville ad inventare nel 1912 un metodo per misurare il grado di piccantezza della spezia attraverso una scala di valori compreso da 0 a 10.

Le 8 proprietà del peperoncino

  1. Digestive: la capsaicina, oltre a conferire l’aroma piccante, favorisce la secrezione di succhi gastrici e facilita la digestione. In presenza di reflusso gastroesofageo, ulcera gastrica, sindrome del colon irritabile e malattie infiammatorie intestinali non è consigliato l’uso.
  2. Circolatorie: grazie agli acidi grassi insaturi presenti al suo interno, il peperoncino ha proprietà vasodilatatorie, mantiene elastici i capillari e migliora l’ossigenazione del sangue, contribuendo così alla salute di tutto l’apparato cardio e cerebrovascolare. Uno studio epidemiologico condotto in Italia su 23.000 persone adulte ha dimostrato che, per chi lo consumava quattro o più volte alla settimana, il rischio di mortalità per infarto e ictus era in maniera significativa più basso.
  3. Cardiache: riducendo la pressione sanguigna, sia sistolica sia diastolica, il peperoncino è un valido alleato per il benessere del cuore.
  4. Antinfiammatorie/antibatteriche: il peperoncino è ricco di vitamina C, una sostanza fondamentale per difenderci dalle infezioni e dalle malattie da raffreddamento, migliorando il nostro sistema immunitario.
  5. Antiossidanti: grazie alle vitamine A ed E, il peperoncino favorisce il ricambio cellulare della pelle, stimolando la produzione di collagene e rendendola più elastica e tonica.
  6. Afrodisiache: dato il suo elevato contenuto di vitamina E, questa spezia è in grado di aumentare la fertilità e il desiderio.
  7. Analgesiche: riconosciuto come ottimo antidolorifico naturale, viene usato per combattere soprattutto i dolori muscolari.
  8. Attiva il metabolismo: la capsaicina, provocando un effetto termogenico naturale, velocizza il metabolismo e aumenta il senso di sazietà ,il peperoncino è utile, quindi, nel caso di diete dimagranti.

Non deve essere consumato dai bambini, da persone allergiche , donne in gravidanza e allattamento.

Quanti benefici si nascondono nei peperoncini rossi piccanti!

Pesoforma vi consiglia di consumare questa spezia dal sapore intenso e aromatico, abbinandola ad uno stile di vita sano e attivo.

 


Seguici su @pesoforma_officialpage