side-area-logo
2 tazze di tè al giorno rafforzano la dieta ipocalorica

Autunno: è tempo di rimettersi in forma con uno stile di vita sano, attività fisica regolare e una dieta equilibrata. L’ultima frontiera in materia di detox per favorire la perdita di peso ha il gusto del tè!

tè-dieta

Il benessere, la vitalità e il buonumore in tazza

Sorseggiare una tazza di tè in compagnia di amici, oppure da soli trascorrendo la serata sotto il piumone… Un rito piacevole, che risolleva non solo l’umore ma aiuta anche a smaltire qualche chilo di troppo. Le virtù del tè vantano una tradizione orientale millenaria e da qualche tempo anche noi occidentali abbiamo imparato ad apprezzarle. Ricco di vitamine, Sali minerali e polifenoli dall’azione antiossidante, il tè è un antidoto contro l’invecchiamento cutaneo. Inoltre non tutti sanno che è un ottimo stratagemma per dimagrire, in quanto contiene le catechine: sostanze antiossidanti e che facilitano il dimagrimento aumentando il senso di sazietà, a patto che si consumino almeno 2 tazze al giorno.

Scopri le particolarità di ogni tè

Ogni miscela ha una sua storia e funzione specifica: l’Oolong è da sempre considerato il pìù adatto ad accelerare il metabolismo e la perdita di peso, per giunta usato nella medicina tradizionale cinese come farmaco per combattere l’obesità e il colesterolo. Indicato per la sera è il Bancha, un tè verde giapponese dal retrogusto amarognolo che contiene un’elevata quantità di calcio e poca caffeina. Il Sencha è il più famoso in Sol Levante per il suo sapore dolce, tanto che viene consumato come un ottimo digestivo dopo i pasti. Di colore verde è il Matcha: un tè verde sbriciolato di colore intenso ricco di antiossidanti, vitamine C, B e dalla carica energizzante.

Da sorseggiare in qualsiasi momento della giornata

Sono diversi i modi di berlo: nell’arco della giornata, il tè possiede proprietà diuretiche e depurative contribuendo ad eliminare le scorie in eccesso e migliorando l’aspetto della pelle. Dopo i pasti è un’efficace bevanda per favorire la digestione, prevenendo gli antiestetici gonfiori addominali e riducendo la ritenzione idrica. Bere una bottiglietta di tè dopo l’attività fisica diventa una ricarica naturale per recuperare i liquidi e minerali persi con il sudore e smaltire rapidamente le tossine. Per spezzare la fame quando si è fuori casa oppure al lavoro, il tè ha un leggero effetto stimolante, utile anche a favorire la concentrazione e mettere a tacere lo stomaco.

Qualche ispirazione culinaria

Il tè viene usato anche in cucina come ingrediente per realizzare piatti originali e altamente creativi. Il risotto con tè alla mandorla per esempio è un primo gustoso facile da preparare e in pochi passaggi. Riso integrale, 1 scalogno, ricotta fresca e 3 cucchiai di tè alla mandorla sono gli ingredienti principali per creare questa ricetta. Un’altra proposta culinaria a base di tè Matcha è la Crème Brùlée: latte di soia, panna vegetale, albumi e 10 g di tè Matcha in polvere compongono questo profumato dessert al cucchiaio da servire in tavola per concludere in “dolcezza” cene e serate speciali!

Il tè può essere dunque inserito tranquillamente inserito all’interno dei nostri piani dieta Pesoforma, per dare un supporto in più alla dieta ipocalorica senza rinunciare al gusto! 😉

Redazione

Leave a reply

Facebook