side-area-logo
Benessere Download

Pensate sia impossibile immergersi nel suono?

Bagno-suoni
“Immergersi in un bagno di suoni” non è una frase pronunciata a caso. Si usa il termine “bagno” perché il suono e le vibrazioni prodotte riescono ad avvolgerci completamente riempiendo tutto lo spazio circostante.
È una pratica nata in India, dove veniva frequentemente impiegata nei rituali di guarigione a fini terapeutici, partendo dal presupposto che l’uomo è nato dal suono e quindi egli stesso è suono. Questa attività meditativa sta prendendo piede anche in Italia, molto apprezzata per tutti i benefici che apporta a mente e corpo.

IN PRATICA..

Sono incontri di meditazione che si svolgono in un ambiente silenzioso e confortevole all’interno di specifici centri o immersi nella natura nei mesi più caldi. In gruppo, con la presenza di una guida, sparsi nella sala, ci si sdraia supini su di un tappetino adagiato a terra e si posa la testa su di un cuscino. L’esperto che gestisce il gruppo di meditazione percuote degli strumenti ancestrali, quali Gong, Campane Tibetane, Cimbali, Sonagli, Conchiglie o Tamburi Armonici. Questi generano un particolare suono, o meglio vibrazione, che permette al corpo di rilassarsi e calmarsi. La mente rallenta, si lascia “inondare” dal suono del Gong andando oltre il pensiero logico. Si intraprende quindi un viaggio meditativo alla scoperta della parte più profonda di se stessi.

TANTI BENEFICI DA UN SUONO

Questa pratica di profonda meditazione, unica nel suo genere, permette di allontanare gradualmente ogni pensiero fino a liberarne quasi completamente la testa. Ci si concentra sul proprio respiro lasciandosi penetrare da queste intense vibrazioni prodotte. Sono suoni che hanno un forte potere: non solo rilassano ma risvegliano le emozioni in modo intenso, aiutano a riconnettersi con se stessi favorendo uno stato di pace interiore. Attivano un processo di armonizzazione e riequilibrio che tocca la parte più profonda dell’anima. L’aspetto più interessante sono le sensazioni diverse che il suono richiama in ogni persona. Infatti ognuno vibra con la propria frequenza, in base alle esperienze che caratterizzano la propria unicità. I benefici si sviluppano anche a livello fisico. Si sciolgono tutte le tensioni a livello muscolare, ci si sente più leggeri e sereni. Non a caso questa pratica si chiama anche “massaggio sonoro”. Queste onde sono infatti talmente profonde che toccano tutte le cellule del corpo. Ognuna riceve un vero e proprio massaggio che può far emergere e dissolvere il dolore. Tutto questo aiuta a ritrovare un profondo equilibrio mentale, emotivo e spirituale.

Il benessere non ha controindicazioni. Bastano un tappetino, un abbigliamento comodo e la voglia di dedicarsi un po’ a se stessi. Mi raccomando, spegnete i cellulari e lasciatevi andare!
Siete pronti??

Buon relax da Pesoforma!

Redazione

Leave a reply

Facebook