side-area-logo
Con la dieta facile non rinunci al buon umore!

Avete qualche chilo di troppo da perdere? Prima di buttarvi su una dieta lampo e squilibrata provate la “dieta facile“, per non rinunciare a golosità e buon umore! 🙂

dieta-facile-buon-umore

La difficoltà di una dieta non è solo il portarla avanti, ma innanzitutto il cominciarla. Nonostante le buone intenzioni, pensare a settimane o mesi di sacrifici ci toglie il buon umore, quindi rimandiamo e di conseguenza ci allontaniamo dall’obiettivo… Per non procrastinare ulteriormente vogliamo parlarvi di un tipo di dieta che si presta bene a chi vuole perdere fino a 3 chili in un mese: la dieta facile!

Sembra un ossimoro, ma in realtà non è detto che le due parole debbano per forza esprimere concetti contrari. Con facile non intendiamo che tutto ci verrà regalato, ma che per guadagnarcelo non dobbiamo stravolgere il nostro stile di vita, i nostri gusti in tavola e soprattutto i nostri tempi!

Il principio della dieta facile è questo: un regime alimentare non troppo restrittivo consente di ottenere risultati graduali e, cosa più importante, stabili nel tempo! Quei 3 chiletti di troppo e quei rotolini che non desideriamo, possono essere eliminati senza eccessivi sacrifici

Un solo avvertimento: affinché questo programma dietetico facile funzioni dovete attivare il metabolismo, quindi fare sport! Come scriviamo spesso, svolgere attività fisica può anche essere molto divertente… Zumba ad esempio si fonda proprio sul principio di non sentire la fatica perché quest’ultima viene superata dalle risate 🙂

Equilibrio e completezza: ecco i due principi della dieta facile!

Lo schema dietetico prevede di non ridurre i carboidrati in maniera drastica, mantenendo di conseguenza alti i livelli di serotonina e dunque il buon umore! A fianco dei carboidrati si deve prevedere un apporto proteico differenziato nelle fonti, al fine di aiutare il dimagrimento mantenendo però i muscoli tonici: carne bianca, legumi e pesce. Quest’ultimo assicura anche il giusto introito di acidi grassi buoni, ovvero gli Omega 3. Rimangono le vitamine e i sali minerali: frutta e verdura sono le fonti principali, che forniscono anche il giusto quantitativo di fibre per la regolarità intestinale!

Ora che gli ingredienti ci sono tutti, possiamo stabilire un calendario settimanale, facendo attenzione alle dosi (ad esempio non più di 80 gr. di pasta) e variando gli elementi nel corso della settimana stessa. I condimenti devono essere semplici, quindi spazio all’olio extra vergine d’oliva e a un pizzico di parmigiano grattugiato sugli spaghetti. Un paio di giorni della settimana possiamo prevedere un gustoso sughetto oppure un pesto da accompagnare alla pasta, e perfino alcune fettine di prosciutto crudo per secondo, con la sola accortezza di sgrassarlo!

Ecco un esempio di giornata di dieta facile, da circa 1500 kcal totali, alla quale potete apportare variazioni nei giorni successivi, intercambiando carne bianca e pesce, variando il condimento alla pasta o il tipo di frutto…

Prima colazione: 200 ml. di latte parzialmente scremato accompagnato da 50 gr. di cereali.

Metà mattina: un frutto, ad esempio una mela.

Pranzo: 80 gr. di spaghetti al pomodoro e basilico con una spolverata di parmigiano grattugiato; 80 gr. di petto di pollo accompagnato da insalata; 1 mandarancio.

Metà pomeriggio: snack Pesoforma – ad esempio 1 barretta al cioccolato bianco e nero;

Cena: 180 gr. di merluzzo accompagnato da zucchine alla piastra condite con un filo d’olio extra vergine d’oliva; macedonia di frutta.

Post-cena: sorseggiare 1 tisana ai semi di finocchio, coadiuvante della digestione.

Può capitare che durante la giornata, a causa del lavoro o di altri impegni, non abbiate tempo di preparare un pranzo equilibrato in tutti gli elementi nutrizionali… E allora vi aiutiamo noi di Pesoforma! I nostri pasti sostitutivi sono appositamente studiati per essere completi, bilanciati, ma soprattutto gustosi, rispettando perfettamente la regola principale di una dieta facile: mantenersi in forma con il buon umore! Se volete un’indicazione di come utilizzare i pasti sostitutivi all’interno di un piano alimentare equilibrato vi rimandiamo alla dieta che ha seguito Federica, da 1.500 Kcal, in associazione all’attività fisica di BODYeVai! 😉

Pesoforma

Leave a reply

Facebook