side-area-logo
Jogging sulla spiaggia, una sana idea! 

La corsa in spiaggia è la soluzione ideale per mantenersi in forma anche d’estate. Attività brucia-grassi e rilassante da praticare in riva al mare, il jogging è lo sport perfetto per una vacanza all’insegna del benessere!

jogging-sulla-spiaggia-sana-idea

La pausa estiva è uno dei momenti più desiderati dell’anno, un periodo fatto di relax e sano divertimento per rigenerare il corpo e la mente. L’arrivo delle tante attese vacanze aiuta infatti a liberarsi dallo stress causato degli impegni lavorativi o dallo studio, permettendo finalmente di staccare la spina. Già dagli ultimi giorni di lavoro, si diventa euforici al sol pensiero di abbandonare la scrivania e si inizia a fantasticare sulle attività da organizzare e sulle serate da trascorrere insieme agli amici.

Oltre a godere del meritato riposo e sfruttare il tempo libero a disposizione per vivere momenti all’insegna del divertimento, bisogna però ricordarsi di non trascurare il benessere fisico. In caso contrario, si rischia infatti di vanificare tutti gli sforzi fatti durante l’anno per mantenersi in linea.

Perché allora non unire l’utile al dilettevole e approfittare delle vacanze per praticare sport sulla spiaggia?

Dovete sapere che il jogging sulla sabbia è tra le attività fisiche più efficaci per mantenere (o ritrovare) il peso forma ideale! La corsa in riva al mare, oltre a rappresentare uno degli sport estivi più validi per eliminare i chili di troppo, offre la possibilità di svagarsi godendo della piacevole brezza marina e di una vista mozzafiato. I benefici di questo sport sono innumerevoli, tra i principali vi sono la tonificazione dei muscoli ‒ e in particolare di gambe e addominali – e l’effetto “energizzante”.

A questo punto vi starete chiedendo qual è la differenza tra il jogging sulla sabbia e il jogging su strada. Chi l’ha già praticata confermerà che la corsa sulla spiaggia è più faticosa di quella classica. Questo succede perché a cambiare è innanzitutto la meccanica che regola questo tipo di sport. Affondando ripetutamente piedi nudi e caviglie nella sabbia, o poggiandoli sul bagnasciuga duro ma sconnesso, lo sforzo che il corpo deve compiere per rimanere in equilibrio è maggiore. Ne deriva quindi una sollecitazione più intensa della parte bassa dei muscoli degli arti inferiori. Ed è proprio grazie a questo che si riesce a bruciare più calorie rispetto a quelle dell’allenamento classico 😉

Ma se amate correre a piedi nudi, beh, sarebbe meglio abbandonare questa abitudine! Per evitare di farsi male è preferibile sostenere il piede con una suola. L’ideale è utilizzare scarpe sportive con una suola morbida, in modo di consentire al piede di adattarsi alla superficie irregolare della spiaggia. In questo modo si riducono anche le possibilità di causare traumi alle articolazioni.

Come sempre, prima di iniziare a praticare uno sport, è opportuno prendere le dovute precauzioni. Se volete ridurre il più possibile il rischio insolazione, ricordatevi di non correre nelle ore più calde. È consigliabile infatti correre nelle primissime ore del mattino o, in alternativa, al tramonto. Ultima raccomandazione: per evitare di sovraccaricare i muscoli è comunque preferibile correre sulla battigia, con sabbia bagnata ma compatta e dunque migliore per la corsa. Fondamentali sono inoltre il riscaldamento preparatorio (praticabile anche su strada) e lo stretching a fine sessione.

Per un break fra una corsa e l’altra, potrete fare affidamendo sugli snack BeActive di Pesoforma Nature! Barrette proteiche, ricche di vitamine e fibre, da mordere senza rimorsi! 🙂

Insomma, adesso che conoscete i benefici del jogging sulla spiaggia, cosa aspettate? Allacciate le scarpe e partite!

Redazione

Leave a reply

Facebook