side-area-logo
Neuro-functional training… Corpo e mente lavorano insieme!

Un piccolo segreto per restare più giovani e mantenersi in forma? Il neuro-functional training, dove corpo e sistema nervoso si alleano per allenarsi insieme!

neuro-functional-training

“L’importanza di allenare corpo e mente” rischia di essere interpretato come uno dei soliti luoghi comuni, ma in questo articolo affrontiamo la questione da un altro punto di vista. Se la raccomandazione che spesso leggiamo fra i consigli di vita, divide le tue tipologie in allenamento fisico (sport e palestra) e allenamento cerebrale (mantenere la mente attiva, leggendo, studiando, viaggiando…), qui invece si parla di un allenamento completo, che allena i due elementi davvero assieme…

Ma com’è possibile realizzare ciò? Attraverso il neuro-functional training!

Mai come in questo caso è necessaria una mente sana in corpo sano: per poter completare l’allenamento di cui vi stiamo per parlare serve infatti lo sforzo di entrambi i sistemi! Si parte da un presupposto: allenarsi esclusivamente dal punto di vista fisico, ad esempio in palestra eseguendo una serie di ripetizioni ed esercizi, rischia di diventare particolarmente noioso, e addirittura “spegnere” alcune funzioni cerebrali.

Alcuni ricercatori se ne sono accorti nel corso degli anni, e in tante palestre iniziano a comparire alcuni tipi di corsi che prevedono esercizi in grado di stimolare allo stesso tempo l’apparato muscolare e il sistema nervoso

Come funziona nel concreto il neuro-functional training?

L’allenamento fisico viene per così dire “disturbato” dall’intervento di imprevisti che stimolano l’organismo nel suo insieme. Ed ecco che le pedane basculanti, o i pesi che variano la propria portata, o ancora impulsi luminosi intermittenti, costringono la nostra mente a reagire restando sempre vigile e attenta, proprio per adattarsi ai cambiamenti in atto. Allo stesso tempo il corpo risponde con il sistema muscolo-scheletrico che compie uno sforzo per riassestare la propria posizione. Pensiamo alla vita quotidiana, e a quanti imprevisti si possono trovare lungo il nostro cammino (dislivelli o marciapiedi sconnessi) o ancora semplicemente quando rincasiamo con le buste della spesa di diverso peso o dimensione… Praticando alcuni corsi di neuro-functional training si farà molta meno fatica ad affrontare ogni “squilibrio” della vita! 😉

Sul nostro blog abbiamo già parlato del Reaxing, una tipologia di fitness presentata al Rimini Wellness del 2017, che prevede l’esecuzione di comuni esercizi (quali squat, affondi o piegamenti) su di una pedana oscillante, che costringe a ritrovare costantemente l’equilibrio!

Ma esiste anche uno specifico tipo di allenamento che allena i riflessi visivo-sonori: in questo caso le perturbazioni non sono di movimento, bensì sensoriali! Durante gli esercizi bisogna reagire a stimoli luminosi e sonori posizionati a terra o sulle pareti, che si disattivano con il contatto. Il tutto si svolge molto velocemente: muoversi, guardare, ascoltare, toccare! Ecco perché questo tipo di allenamento viene oggi utilizzato moltissimo dai piloti di Formula 1, i quali a grande velocità devono reagire d’istinto a imprevisti improvvisi!

Reagire rapidamente e ritrovare l’equilibrio. Sembra essere proprio questa la chiave che consente di restare in forma da ogni punto di vista! Anche sotto l’aspetto nutrizionale è molto importante l’equilibrio…

Questo noi di Pesoforma lo sappiamo bene, e anche durante l’attività fisica proponiamo un break con una barretta della nuova gamma BEACTIVE dedicata a gli sportivi: snack proteici, ricchi di fibre e vitamine, ma al tempo stesso leggeri, per ritrovare la forma con gusto ed equilibrio! 😉

Redazione

Leave a reply

Facebook