side-area-logo
Pomodoro, ortaggio estivo e light!

A metà strada tra un ortaggio e un frutto, il pomodoro è un vero superfood ricco di virtù, curiosità, e attento al benessere!

pomodori

Dalla forma tonda e nella sua polpa rossa il pomodoro invade le tavole mediterranee.  Accompagna le insalate estive guadagnandosi il titolo di protagonista indiscusso della cucina italiana,ma non solo!

Snack perfetti  per spezzare la fame

Il gusto dolciastro dei pomodori ciliegini o datterini appaga il palato, tenendo lontani quei peccati di gola calorici e ricchi di zuccheri, inserendosi perfettamente in un piano alimentare equilibrato. Infatti appena 20 calorie (questo è l’apporto di un pomodorino) bastano a smorzare l’appetito!

I pomodorini hanno un ottimo potere saziante e un’alta percentuale di fibre, che favoriscono la funzionalità intestinale, riducendo l’assorbimento di grassi e zuccheri semplici. Anche il succo di pomodoro può essere uno spuntino snellente e anti-age da gustare come aperitivo o in qualsiasi momento della giornata per un’azione detox, idratante e rinforzante.

Un super concentrato di benessere

Se non fosse per il licopene, il cosiddetto ”oro rosso” – appellativo riservato al pomodoro – non sarebbe tanto apprezzato. Questa sostanza, presente nella buccia e nella polpa di tutte le varietà, fornisce all’ortaggio proprietà antiossidanti. Si tratta inoltre di una delle migliori sostanze per contrastare l’azione nociva dei radicali liberi, che proliferano in maggiore quantità sotto il sole e in condizioni di inquinamento ambientale.

In estate quando andiamo al mare non c’è niente di più salutare di un’insalata a base di pomodori gialli e rossi. Il consiglio è di condirli con olio extra vergine di oliva, che ne facilita l’assorbimento moltiplicandone l’efficacia antiossidante. Lo stesso vale per salse, sughi e passate la cui cottura non va ad alterare le funzioni protettive dell’alimento, ma al contrario, ne aumenta la concentrazione.

Con il pomodoro si fa anche il pieno di Vitamina C, importante per ottimizzare la capacità di difesa dell’organismo. Fosforo e magnesio invece, rinforzano l’attività muscolare e combattono sintomi di stanchezza e nervosismo.

Il Tomato nel cinema: da quello Marziano a quello Pulp

Il pomodoro è ovunque, anche nel cinema. E alcuni casi si aggiudica addirittura un oscar.

È il caso del film “The Martian“ di Ridley Scott , che ha inaugurato una nuova specie di pomodori dedicata al protagonista Mark Watney (Matt Damon). L’astronauta abbandonato su Marte, dotato di eccezionale istinto di sopravvivenza, escogita un modo ingegnoso di coltivare ortaggi. Il tributo arriva da una scoperta del biologo Chris Martine, durante un’escursione nelle zone occidentali del Judbarra Gregory National Park, un luogo molto arido dell’Australia dove cresce la “Bullita”. Si tratta di una pianta dai grandi fiori viola e pomi giallastri, dello stesso genere di quella coltivata dall’eroe scienziato nel film (Mark Watney) sul pianeta rosso, e per questo motivo ribattezzata “solanum watney”.

In altri casi emerge l’anima più ironica e piccante del pomodoro, come recita una citazione di un cult movie degli anni ’90: “Pulp Fiction” di Tarantino. Poco prima di scendere in pista per il famoso ballo, Uma Thurman (Mia Wallace) racconta a John Travolta (Vincent Vega) questa barzelletta: «Papà pomodoro, mamma pomodoro e pomodorino Junior camminano per strada. Pomodorino Junior cammina con aria svagata e papà pomodoro allora si arrabbia e va da lui, lo schiaccia e dice: “Fai il concentrato!”».

Redazione

Leave a reply

Facebook