side-area-logo
Con l’Ayurveda giù le calorie, su le difese immunitarie!

Grazie ai principi dell’Ayurveda, ognuno di noi per stare in forma deve privilegiare alcuni cibi piuttosto che altri, soprattutto nella stagione più fredda!

ayurveda

Come abbiamo già visto in questo precedente articolo i principi dell’Ayurveda si basano sulla costituzione individuale di ciascuno, dove ogni individualità è raggruppabile sotto determinate categorie e relativi modelli fisici: VataPitta e Kapha.

Non si tratta solo di una questione di peso, ma anche di benessere. Ad esempio chi ha una costituzione Vata è più incline a infiammazioni delle vie respiratorie, intestino irritabile o rigidità delle articolazioni. Il tipo Pitta è una persona già di per se calorosa, che quindi soffre meno il freddo e non sente la necessità di cibi troppo caldi per sentirsi bene. La costituzione Kapha invece è per così dire “accomodante”, tende ad accumulare peso ma anche umidità dell’aria, con produzione di muco e dolori alle ossa.

Ad ognuno dei 3 tipi di costituzione si consigliano cibi differenti da inserire nella propria dieta. L’obiettivo è duplice: prevenire l’aumento di peso (in inverno si sa, si tende a mangiare cibi più calorici), ma anche di prevenire i tipici disturbi stagionali,

Vata: cibi caldi!

Chi appartiene a questa categoria dovrebbe consumare cibi caldi e reidratanti. Vanno dunque benissimo le zuppe, meglio se a base di cereali integrali e di verdure come la Cup fantasie di grano saraceno Pesoforma o la Crema Intensive alle verdure Pesoforma. Inoltre, per scaldare ulteriormente il corpo e contrastare i malanni di stagione rinforzando le difese immunitarie, è consigliabile inserire nella dieta alcune spezie, quali curcuma o zafferano!

Pitta: meno proteine!

Dì per se chi appartiene a questa tipologia è già una persona ” calda”. Non è dunque necessario mangiare cibi roventi, piuttosto vanno bene insalate di cereali, oppure le verdure grigliate, e poi via libera all’utilizzo di erbe aromatiche: non sono molto riscaldanti, ma insaporiscono i piatti con leggerezza. Ciò che si può ridurre sono invece le proteine (soprattutto della carne), in quanto potrebbero affaticare questo tipo di metabolismo.

Kapha: attivare il metabolismo!

Questa tipologia di persona deve preferire alimenti cotti e proteici, come la carne bianca e il pesce, ma anche i legumi e le verdure. Per dare un’ulteriore sferzata al metabolismo via libera alle spezie. Infine viene consigliato il miele come dolcificante, in quanto aiuta a contrastare la formazione di catarro e muco.

Sono tutti piccoli consigli che possono essere inseriti senza problemi nella personalizzazione dei nostri piani dieta Pesoforma!

E voi, che tipi siete? 🙂

Redazione

Leave a reply

Facebook