side-area-logo
Grigliata estiva: 4 consigli che la rendono sana e light!

L’estate è anche la stagione delle grigliate all’aperto. Con alcune semplici accortezze è possibile renderle più sane e più leggere!

grigliata-estiva

Durante la bella stagione il tempo trascorso in compagnia non è mai abbastanza, e fra le attività più popolari da realizzare con gli amici vi sono certamente le grigliate estive!

Preparare una grigliata che sia al tempo stesso sana e leggera richiede però alcune piccole accortezze, in modo che il divertimento non venga rovinato da fumi eccessivi o alimenti bruciati e poco digeribili 😉

Ecco dunque 4 pratici consigli per una grigliata perfetta e che lasci tutti contenti:

1) Scelta della giusta posizione!

Il primo consiglio è quello di utilizzare la griglia esclusivamente all’aperto, evitando luoghi chiusi come le cantine, o spazi coperti con tettoie. Il luogo non dovrà essere nemmeno troppo arieggiato, perché eventuali raffiche di vento potrebbero alimentare eccessivamente la fiamma. Inoltre meglio tenersi abbastanza lontani da alberi o cespugli, per evitare incidenti. Consiglio in più: utilizzare sempre un tappetino ignifugo sul quale posizionare la griglia.

2) Attenzione a come si accende il fuoco e a come lo si spegne!

Per accendere il barbecue bisogna utilizzare esclusivamente la carbonella, e non legni recuperati che potrebbero avere particolari componenti tossiche. Dopo aver sistemato la carbonella sul fondo della griglia, inserire nel vano di accensione alcuni cubetti accenditori e procedere con un fiammifero ad attivare la fiamma, evitando assolutamente di alimentarla con componenti alcoliche. Iniziare ad appoggiare le carni solo quando la brace risulta biancastra, perché ciò significa che le sostanze nocive si sono già disperse… A grigliata ultimata, per spegnere la fiamma non utilizzare assolutamente l’acqua, che provocherebbe zampilli di grassi e liquidi roventi; piuttosto è sufficiente togliere ossigeno gettando ad esempio un po’ di sabbia.

3) Sgrassare le carni e non carbonizzarle!

Rimuovere le parti grasse delle carni non ha solo una utilità dietetica, ma anche salutare. In questo modo infatti si evita il più possibile che la carbonella entri in contatto con i grassi che ricadono, liberando idrocarburi, altre molecole tossiche e facendo molto fumo. Inoltre le carni vanno cotte senza bruciarle, quindi senza che si formi la crosta carbonizzata, la quale può contenere sostanze particolarmente tossiche.

4) Non utilizzare olio e aggiungere le verdure!

Meglio cuocere le carni senza olio, anche per renderle così più leggere. Inoltre è molto importante durante la grigliata coniugare il consumo di verdura, che sia anch’essa grigliata, oppure servita cruda come insalata: in questo modo si assumono le fibre, che hanno una naturale azione antiossidante e di contrasto alle tossine. Infine è consigliato bere molta acqua, con effetti drenanti e detox.

Pronti per la prossima grigliata in compagnia? Con i nostri semplici consigli sarà più buona e più leggera! 😉

Redazione

Leave a reply

Facebook