side-area-logo
Sogliola, eccezionale nella sua semplicità e con tante proteine!

Tutti conoscono i benefici del pesce per la linea e la salute del corpo, ma la sogliola ha una tradizione culinaria e una storia di ricordi, odori e sapori… Scopriamoli insieme!

sogliola

Il cibo non nutre solo il corpo, ma porta con sé ricordi ed emozioni, ci “parla” influenzando le nostre scelte e comportamenti alimentari. Il rapporto che abbiamo con esso talvolta supera ogni aspettativa. È il caso della sogliola: elegante pesce azzurro celebrato dalla letteratura come alimento che a tavola ha più carattere e forza di tanti brillanti discorsi.

Curiosità che non sapevi!

La sogliola è un pesce che fin dall’antichità viene considerato un alimento pregiato per la sua leggerezza e prelibatezza. Noto ai più come “soletta di giove” o “solea solea, è una varietà di ridotte dimensioni che abita nei fondali sabbiosi del Mediterraneo e nell’Adriatico.

Il tratto distintivo di questa regina dei pesci è la forma piatta ed ellissoidale, più scura sul lato destro e più chiara su quello sinistro. Anche l’aspetto è importante: deve essere luminoso, con la pelle ben aderente, l’occhio vivo e le branchie rosa: questi, insieme al profumo gradevole, diventano indicatori di qualità.

Un mare di nutrienti!

Le caratteristiche nutrizionali della sogliola la rendono un alimento essenziale da inserire in un regime alimentare corretto ed equilibrato. Specialmente nelle diete ipocaloriche si rivela di grande efficacia, per via della sua leggerezza. Inoltre, la componente proteica è predominante rispetto agli altri nutrienti, motivo per cui fa parte della dieta degli sportivi o di chi intende mantenersi in forma.

La ricchezza di fosforo contenuto nel pesce incide positivamente sul benessere del nostro organismo, interviene della produzione dei globuli rossi e contribuisce a migliorare il tessuto osseo. Un altro minerale contenuto nella sogliola è il potassio, fondamentale per la giusta contrattilità del tessuto muscolare. Contiene infine una buona quantità di vitamina B3, dalle proprietà disintossicanti, idratanti e digestive.

Come cucinare la sogliola? Qualche indicazione pratica!

Si può considerare un ottimo sostituto della carne, nella preparazione di piatti semplici e dal gusto genuino per gli amanti dei sapori di mare tradizionali. È preferibile optare per metodi di cottura sani e poco elaborati nel rispetto delle proprietà organolettiche del pesce. Infine è consigliabile servirla preferendo condimenti semplici. Per chi si lascia intimorire dalla pulizia delle pelle e interiora non c’è da spaventarsi: la sogliola è semplicissima da sfilettare.

Ecco una semplice guida:

1) Innanzitutto è necessario tagliare le pinne laterali e ventrali sotto l’acqua corrente. Per agevolare l’operazione la coda si può tenere a bagno per pochi secondi in un pentolino bollente.

2) Successivamente si passa all’incisione del pesce con un taglio orizzontale vicino alla coda su entrambi i lati, utilizzando un coltello ben affilato.

3) Poi, tenendola ferma dalla parte della coda con una mano e dalla parte della pelle con l’altra, si tira verso la testa e infine si procede all’estrazione delle viscere.

4) A questo punto non resta che incidere la sogliola lungo il bordo esterno, dalla coda alla testa, per ottenere 4 filetti.

Un alimento per tutti!

L’alta digeribilità della sogliola e le sue proprietà, ne fanno un alimento ideale sia per gli adulti che per i bambini.

Anche a chi sta seguendo la dieta Pesoforma consigliamo di mangiare la sogliola, inserendola all’interno dei nostri piani dieta. Ad esempio come ingrediente principale di una cena light ma nutriente e accompagnandola con verdure gustose!

Se, come asseriva L. Feuerbach “siamo quello che mangiamo”, allora solo educando il nostro organismo ad un’alimentazione sana e bilanciata, possiamo vivere meglio e più a lungo e in questo la sogliola si rivela davvero una valida alleata 😉

Redazione

Leave a reply

Facebook